Le vetrate

Sono ben 58 le vetrate istoriate su tre livelli che illuminano e arricchiscono il Santuario.
Esse rappresentano, le invocazioni delle litanie, i Misteri del santo Rosario e la storia delle Apparizioni. La più grande sul fronte del Santuario raffigura l’apparizione della Signora ai tre pastorelli, in un sfolgorio di colori e allo stesso tempo ricca di semplicità.

Il mosaico

Grandioso, raffigurante “Il trionfo del Cuor Immacolato di Maria”.
L’opera, fortemente voluta da Padre Gerardo Onorato, ha avuto una lunghissima gestazione, tesa specialmente al reperimento dei fondi utili per la sua realizzazione.
Dalla Scuola del Mosaico di Montepulciano, occupa l’intera parete absidale del Santuario, circa 150 mq. E’ formato da 172 pannelli sagomati, giustapposti e fissati alla parete con 1300 tasselli ad espansione.

L’immagine della Madonna, longilinea, giovane sorridente, si erge al centro del mosaico. Verso di Lei si dirigono dai quattro punti cardinali della terra gli uomini e le donne di ogni razza, popolo, cultura, età, stato di vita, verso cui la Signora protende le braccia e mostra il suo Cuore ormai trionfale.
Sotto i suoi piedi il globo terrestre, a significare la totalità e l’unità del genere umano che La riconosce Madre e Regina.

Migliaia sono le tessere policrome, di pregiato smalto e di oro naturale zecchino veneziani, che conferiscono luminosità, movimento, pace, gioia, raccoglimento.
L’intero mosaico inaugurato il 13 ottobre del 1986, costituisce non solo un’opera d’arte considerevole, un tributo di gratitudine alla Vergine Santa da parte dei suoi figli e delle sue figlie, ma soprattutto un mezzo efficace per diffondere ulteriormente nel popolo cristiano il Messaggio di Fatima.

“La devozione al Cuore immacolato di Maria
per la conversione dei peccatori e l’avvento del regno di Dio”